Studentesse aspiranti escort

Un manuale distribuito in una scuola Ucraina

Per chi volesse intraprendere questa attivita’

Alla fine di una lezione fatta in istituto superiore ucraino che trattava argomenti di prevenzione sessuale, per come difendersi da Hiv, Aids e malattie da contagio, tutti gli alunni, tanto femmine quanto maschi, si sono visti recapitare nelle loro mani un opuscolo illustrato il cui titolo principale era questo: se sei entrata nel mondo del sex business in questa brochure potrai avere suggerimenti per quanto riguarda la tua prevenzione e per come comportarsi durante gli incontri.

L’opuscolo rappresentato con illustrazioni colorate a fumetti parte con indicazioni di prevenzione, ma arrivato ad un certo punto suggerisce anche come comportarsi di fronte ai potenziali clienti, segnalando alcune situazioni di base, del tipo: riscuoti il pagamento prima ancora della prestazione, evita di persone ubriache, non frequentare situazioni di gruppo e servire piu’ clienti in una sola volta, stabilisci prima il tipo di prestazione, la durata, i luoghi troppo isolati e via di questo passo, in pratica un vero e proprio vademecum per aspiranti escort che per certi versi ha tutta l’aria di essere scritto da una mestierante del sesso piu’ che da un ente pubblico.

Tutto questo per le girlfriend experience, ovvero sia per le ragazze, poi andando avanti si tratta pure l’argomento per i gigolo i quali si devono sempre presentare in perfetta forma fisica, puliti, ordinati nei particolari, tirati a lucido ed eleganti perche’ nessuno andrebbe mai con uno sciattone o meglio con un ragazzo trasandato, vestito male e poco curato, tanto per le donne quanto gli uomini eh gia’ perche’ come e’ risaputo oggi le richieste sono anche da parte maschile.

Interpellati i docenti della scuola non che il preside della stessa, nessuno era al corrente di tutto cio’ e nessuno si sarebbe mai aspettato di vedere una brochure per spiegare esplicite situazioni per incontri a luci rosse, per cui potete immaginare lo sdegno e lo stupore dei familiari che non hanno tardato a farsi sentire inscenando una protesta molto forte nei confronti degli stessi addetti scolastici e da qui la notizia finisce sui giornali e sui tabloid internet facendo il giro del mondo in pochi minuti.

Come e’ risaputo in Ucraina la prostituzione dilaga a tutti i livelli e di questo ne hanno parlato in varie trasmissioni televisive, tante giovani ragazze partono dal loro paese in cerca di lavoro, molte di loro per fare le escort anche qui da noi magari portate da agenzie estere o presunte tali, che pagano il viaggio e magari pure l’alloggio, ma che ci fanno intendere ben altro sotto questo aspetto e le vediamo ogni tanto pubblicizzate su determinati siti proprio qui a Milano, per cui pensando male ci viene spontaneo dire che quell’opuscolo distribuito davanti alle scuole non e’ frutto del caso e forse altro non e’ che un invito mirato ai giovani che di speranze nel loro paese ne hanno veramente poche, facendogli credere che piu’ a occidente le cose sono diverse e le occasioni per fare i soldi non mancano. Alla faccia del bicarbonato di sodio come avrebbe il grande Toto’.

 

No Comments

Be the first to start a conversation

Leave a Reply

  • (will not be published)